"TURBAMENTI CLIMATICI"


Dal volume antologico del 2015.
" I POETI E LA CRISI" , a cura di
GIOVANNI DINO. Fondazione Thule Cultura
il testo di M. Teresa SANTALUCIA SCIBONA
" TURBAMENTI CLIMATICI " , a pag.216 dell'Antologia.
dedicato all'amica Rita CHIANTINI COLAGRANDE.
Segue la composizione.


Turbamenti climatici

All’amica Colagrande Chiantini Rita,
memore della svanita adolescenza

“ Si può scacciare la natura con la forza, ma essa ritorna sempre. Orazio (65 aC.-8 aC.)

Si accese la rabbia della natura
violata dalle mani dissennate
e rapaci dell’uomo.
Gli elementi del globo decisero
di ribellarsi e riunirsi a consiglio.
Una carovana di nubi
lontana un miglio, allestì
la sarabanda di fulmini,
tuoni e saette in limpidi cieli.
Il gelo freddò la nuvolaglia.
Altrove la boscaglia inaridita,

prese fuoco con sopita violenza.
Piansero i campi trinciati
dalla grandine con la frutta
matura, marcita nei solchi.
Svanì il miraggio d’una florida
mietitura. Agricoltori e bifolchi,
colti da inattesa sventura,
arcigni ed accorati,
si torcevano le mani nodose.
Boschi, querce e pinastri arsero

come torce. Non c’erano rimedi
per quei foschi disastri
annunciati da tempo e provocati
dall’incuria di vili predatori.
Si, signori miei è nostra colpa
se la terra dovunque snaturata
all’uomo si ribella.
Saremo ancora in tempo
a mitigare il clima, la stagione ?
Forse in futuro, chissà?
Facendo prevalere la ragione ?

Siena, lunedì 1 agosto 2011

M. Teresa Santalucia Scibona

Dall’ Antologia. “I poeti e la crisi”, pag.216,
a cura di Giovanni Dino. Fondazione Thule Cultura.2015.




Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1449050506