"SULLE CHIOME DI NERTERA"


Il testo : " SULLE CHIOME DI NERTERA", l’ho dedicato al giovane amico FABIO BOLZETTA, versatile e dinamico Conduttore della trasmissione mattutina “ B E L T E M P O S I S P E R A “di TV2000. Il mio vuol però, essere un globale ringraziamento a tutti i Giornalisti Presentatori, Operatori, che ogni giorno con encomiabile bravura leniscono la solitudine, con il loro ottimo lavoro, aumentano la nostra crescita spirituale e ci rafforzano la fede.


/ SULLE CHIOME DI NERTERA

A Fabio Bolzetta

“ Lasciami o spada, usare con te l’arte;
Io, che non ho meritato maneggiarti ”
Jorge Luis Borges

Sommo Fattore,
tra la folta turba competitiva e
pugnace, volesti me
conduttore nella sonora Domus
per inafferrabili giorni.
Dove, l’ umano villaggio si specchia
e si modella agli asettici
schermi televisivi.
Fiabe ingenue o maliziose
si alternano a fatti autentici
di crudi travagli e palpiti,
alonati da sanguinose vittorie.

Immerso in sogni futuribili
mi assegnasti una diversa trama.
Compiti delicati, esorbitanti
per spalle ancora non rodate .
Ogni giorno indosso elmo e corazza,
lucido la scimitarra interiore
per debellare con nobiltà
vigore virile, l’alma tremante,
pendii pietrosi scoscesi;
un mondo lacerato in assurde
traversie dalle vaghe risposte.
ai bisogni degli ultimi.

Nell’aria rarefatta delle remote stelle,
la luce smagliante del Signore
placherà l’inquieto spirito.
Come avvenne all’incerto Mosè
titubante e dubbioso
nell’impervio desertico cammino.
Punto fermo di onnipotenti
dettami, verso la terra promessa
ricolma di latte e miele.

Anch’io sono confuso, stordito
dai ripidi sentieri misteriosi.
dal culto prudente del coraggio.
Ignoro l’ordito regale
del celestiale arazzo.
Grato sono, di avermi scelto
a perseguire orizzonti più vasti,
trapunti di amore e verità,
giustiziasolidalefraterna.
Sotto la Tua virtuosa tutela
armato d’inoppugnabile fede,
mi adeguo alla Sapiente Volontà .

Siena, martedì, 8 settembre 2015
M.Teresa Santalucia Scibona

Note
La Nertera è una graziosa pianta dell’America Centrale. Il nome deriva dal greco “ Nerferos” e significa basso,
La foglia cresce in larghezza e non in altezza.

La immagino come una capigliatura verde come
la speranza, e rossa, come il sangue.



SULLE CHIOME DI NERTERA

A Fabio Bolzetta

“ Lasciami o spada, usare con te l’arte;
Io, che non ho meritato maneggiarti ”
Jorge Luis Borges

Sommo Fattore,
tra la folta turba competitiva e
pugnace, volesti me
conduttore nella sonora Domus
per inafferrabili giorni.
Dove, l’ umano villaggio si specchia
e si modella agli asettici
schermi televisivi.
Fiabe ingenue o maliziose
si alternano a fatti autentici
di crudi travagli e palpiti,
alonati da sanguinose vittorie.

Immerso in sogni futuribili
mi assegnasti una diversa trama.
Compiti delicati, esorbitanti
per spalle ancora non rodate .
Ogni giorno indosso elmo e corazza,
lucido la scimitarra interiore
per debellare con nobiltà
vigore virile, l’alma tremante,
pendii pietrosi scoscesi;
un mondo lacerato in assurde
traversie dalle vaghe risposte.
ai bisogni degli ultimi.

Nell’aria rarefatta delle remote stelle,
la luce smagliante del Signore
placherà l’inquieto spirito.
Come avvenne all’incerto Mosè
titubante e dubbioso
nell’impervio desertico cammino.
Punto fermo di onnipotenti
dettami, verso la terra promessa
ricolma di latte e miele.

Anch’io sono confuso, stordito
dai ripidi sentieri misteriosi.
dal culto prudente del coraggio.
Ignoro l’ordito regale
del celestiale arazzo.
Grato sono, di avermi scelto
a perseguire orizzonti più vasti,
trapunti di amore e verità,
giustiziasolidalefraterna.
Sotto la Tua virtuosa tutela
armato d’inoppugnabile fede,
mi adeguo alla Sapiente Volontà .

Siena, martedì, 8 settembre 2015
M.Teresa Santalucia Scibona

Note
La Nertera è una graziosa pianta dell’America Centrale. Il nome deriva dal greco “ Nerferos” e significa basso,
La foglia cresce in larghezza e non in altezza.

La immagino come una capigliatura verde come
la speranza, e rossa, come il sangue.



Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1443176683