Il POZZO DI SICHAR


" Ama e fa quello che vuoi" Sant'Agostino.

Il testo " Il Pozzo di Sichar" - è tratto dal volume poetico di M.Teresa Santalucia Scibona, "Codice Interiore" Cantagalli.

. L'intento spirituale vorrebbe dimostrare che Gesù è il Signore di tutta l'umanità ferita. L' acqua del pozzo, è simbolo di purificazione per chi con intenso amore accolga il Suo progetto redentivo.


IL POZZO DI SICHAR

Illune è la notte dell’anima.
Impervie rampe ascendono
al “castello interiore”.
Sabbie infide favoriscono
miraggi. Smarrito
ho il vincastro
nell’ intricato labirinto
delle selve.
Profetici sciamani sublimano
epidermiche felicità.
Labile è il filo
nel palmo di Arianna.
Giungerò mai
al pozzo di Sichar ?

Siena, gennaio 1981

M. Teresa Santalucia Scibona

Da: “ Codice Interiore”, Ediz. Cantagalli (Si),2012. Introdotto da S.E.Mons. Antonio Riboldi Vescovo Emerito di Acerra.Na. a cura del Prof. Alessandro Fo. Docente di Lingua Latina all'Università di Siena. La copertina è dipinta dalla Pittrice Paola Imposimato.




Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1395918845