"FATICA DI VIVERE"


" Che differenza c'è fra poesia e prosa?
La poeia dice troppo in pochissimo tempo, la prosa dice poco
e ci mette un bel pò. CHARLES BUKOWSKI




Segue il mio testo "Fatica di Vivere"
tratto da "I giorni del desiderio a cura di Gabriella SobrinoEdizioni Piovan
...e mi illudo che sappia parlare al Vostro cuore.


FATICA DI VIVERE

Le stinte pareti che memorizzano
ricordi a chi narreranno
la mia storia di miserie?
Questo mio vivere in penombra,
in punta di piedi per smaltire
il dolore che uncina le carni.
Nello specchio freddo e crudele
scorgo l’immagine stremata
di una me stessa che non conosco:
la calma vigile dei sentimenti
una controllata indifferenza
molto simile alla morte.

Solo tu poesia
figlia della mente
scrolli la solitudine
e mi riporti ove le fresie
stordivano i grilli di promesse
e il piviere dorato
dispiegava il suo canto.
Allora la gioventù smaniosa
e dispersiva nutriva attese
infinite. Il desiderio di libertà
invadeva il sangue caldo, ribelle
e nelle vene fermentava la vita.

M.Teresa Santalucia Scibona


Dal Volume:- “I giorni del desiderio” (1988) Piovan Editore, prefazione di Gabriella Sobrino



Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1301051468