MISCELLANEA POETICA


Miscellanea Poetica


Pregevole recensione del giornalista - musicista ATTILIO BOTARELLI, scritta, con la sua speciale espressività di valido intenditore sul: Nuovo Corriere di Siena il 22 Maggio 2007. Rinnovo a Lui il mio sentito GRAZIE.


segue recensione.

Presentata l’opera “ Miscellanea Poetica” contenente una selezione
di liriche dell’artista recitate da Walter Maestosi e Daniela Barra,
al piano Giovanni Monti.
Incise su disco le poesie di Maria Teresa Santalucia Scibona


SIENA,” La poesia è uno slancio dell’anima” ha affermato la poetessa
Maria Teresa Scibona nel salone della Libreria Becarelli, dove è stato
presentato con pregiata relazione dal critico letterario Luigi Arista,
il disco “ Miscellanea Poetica”, contenente una scelta serie di opere
poetiche dell’artista senese. Una realizzazione che consente di gustare
a pieno e in ogni momento, le sublimi creazioni, fatte di parole che
vengono dal cuore, incastonate dall’intelligenza, esplicitate con tra-
scinante comunicativa. L’effetto esplicativo ha una cornice musicale
di raffinato adattamento che ne accentua il carisma meditativo.
Ad interpretare, recitandole con ammirevole passionalità, sono Walter
Maestosi e Daniela Barra, la quale inizia la recitazione, introdotta dalle
magiche note del “ Preludio n. 4” di Chopin allusivamente chiamato
“ La goccia d’acqua” per quel tintinnio di crome ribattute sul pianoforte,
dalla mano sinistra che sembrano battere alla porta del destino.
Lettore sensibile, Walter Maestosi, si esprime sussurrando le parole per
renderle più suggestive e riesce allo scopo, mentre Daniela Barra,
intervalla le recitazioni, cantando motivi musicali: una delicata cornice
alle poesie che raccontano ciò che ognuno sente senza saperlo riferire.
La poeticità della Scibona ha, nei contenuti, la vita e il sentimento..
Quelle espressioni rese preziose da termini imprevedibili, costitutivi di
un’ armonia lessicale di strabiliante composizione, finiscono per pene-
trare nell’uditore suscitando emozione. Non è possibile restare indifferenti
ascoltando “Quinta dimensione”, che termina con la frase “Solo i pensieri
non vanno mai perduti”; “ Essere Madre, dove si fanno sentiti i battiti del
nascituro; “Elegia del silenzio”, una quiete definita il giardino dell’anima;
“ Paradiso perduto”, invocante ricerca di un raggio siderale che indichi la
via per ritrovare l’aldilà; e tutte le altre composizioni poetiche comprese
nel CD straordinariamente appaganti, tanto che dopo averle ascoltate si
sente il bisogno di ascoltarle di nuovo. Il disco si conclude con la Barra
che canta ”Sumertime” con voce suasiva e poi la recita di “ Vola ad ali
spiegate, titolo ben augurante il volare delle poesie di Maria Teresa
Scibona, verso il meritato successo.

ATTILIO BOTARELLI - “Il Nuovo corriere Senese”- 22 Maggio 2007



Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1263203931