"REDENZIONE"


A tutti fervidi auguri per una lieta S.Pasqua .
Possa il Risorto donare alla vostra vita, pace ,salute e serenità


REDENZIONE

Giunta l’ora, il Figlio dell’uomo
issato alla croce come serpente
nel deserto, bevve l’amaro fiele
sulla canna d’issopo.
Nel cielo incupito, fra scherni e beffe,
si sparse per tutti
il sangue dell’Alleanza.

Tormentato per delazione turpe
Iscariote restituì al tempio
gli argentei sicli.
Gli anziani,
col prezzo del Venduto
presero ai forestieri
l’arido campo d’ Alcedama.

L’ Atteso
simile a Giona segno di Ninive,
stette nel cuore fondo della terra.
Schiariva ad oriente.
Colei che molto amò,
con vasi d’alabastro
colmi d’aromi, giunse
al sepolcro bianco di calce.

In terra c’erano bende di lino
intrise di mirra. Occhi incréduli
si aprirono allo spezzar del pane
e al frutto della vite.
Splendido di gloria, il Risorto
alitò su loro il Promesso del Padre
per diffonderne Verbo
fino all’estremità della terra.
M. Teresa Santalucia Scibona
Dal volume:-“ I giorni del desiderio”- Settembre1988 - Piovan Editore- Abano Terme


Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1144833641