"MARRAKECH"


Durante l'estate, mi assenterò solo per una breve vacanza, lasciatemi almeno sognare di raggiungere mete lontane e suggestive.
Il testo poetico è idealmente dedicato al bravo attore
Sandro Lombardi, che in questa magica città ha soggiornato a lungo.

MARRAKECH

Perla d’oriente
misera e sontuosa.
Patria di cuori e di piaceri.
Il sole accarezza al crepuscolo
il castello d’argilla.

Roco è il canto del muezzin
sul minareto della Koutoubia.
Il cobra s’inarca flessuoso
come i palmeti di Agdal
al fiato impetuoso del vento
che modella le dune.

Gli occhi berberi della donna
sfavillano febbrili
mentre balla la Guedra
per agiati stranieri.
Le braccia tornite guizzano
sensuali, col tintinnio
dei monili d’argento.

Promettono mistero e voluttà,
lei pavida colomba
prigioniera di arcane tradizioni
sogna fiabe d’amore
e notturne delizie.
Sogna nuovi respiri
di occidentali libertà.

Forse ancora non sa
quanto sia vano
inseguire la patinata
allegoria del benessere,
barattare la propria identità.

Siena, mercoledì 17 febbraio 1988
M.Teresa Santalucia Scibona

N.B: Il significato etimologico di Marrakech è:- “ scappa alla svelta.”
Da:- “L’Amore imperfetto” –Edizioni Helicon – prefazione di Neuro Bonifazzi


MARRAKECH

Pearl of the Orient
miserable and sumptuous.
Land of hearts and of pleasures.
The sun caresses at dusk
the castle of clay.

Hoarse is the chant of the muezzin
on the minaret of the Koutoubia.
The cobra bends suppley
like the palms of Agdal
to the impetuous breath of the wind
that models the dunes.

The Berber eyes of the woman
sparkle restlessly
while the Guedra dances
for wealthy foreigners.
Her Shapely arms wriggle
sensually, to the tinkling
of silver coins.

They promise mystery and sensual delight,
she fearful dove
prisoner of arcane traditions
dreams tales of love
and nocturnal delights.
She dreams of new breaths
of western freedom.

Perhaps she still does not know
how usuless it is
to follow the glazed
allegory of well-being,
bartering her own identity

Siena, Wednesday 17 February 1988









Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1119088948