UNA DONNA E' UNA DONNA


Dall'insano abbattimento delle torri gemelle, sono crollate le nostre rosee certezze di quieto vivere.
Troppe persone incolpevoli sono state crudelmente tolte all'affetto dei loro cari. In questo cielo plumbeo e privo di speranze, la donna che da sempre è portatrice di vita, può ancora con la sua pazienza millenaria e il suo tenace amore, ricucire le insanabili ferite prodotte dall'odio. Come lo splendido esempio
datoci dalle nostre coraggiose SIMONE,che generosamente hanno rvoluto rischiare un incerto futuro, per affermare la solidale validità dei loro alti ideali.

UNA DONNA E’ UNA DONNA

(in memoria di B. Brecht)

Un sole abusivo impigra
sull’ultimo ramo del melo.
Come te nel mio letto
ancora caldo di consumata passione.
Il possesso del corpo non contempla
l’adesione dell’anima.

Mi accosto indulgente
alle tue idee di rivolta.
Ma troppe ferite furono
inutilmente medicate.
E troppe vedove
come quelle di Osseg,
hanno guance levigate di pianto.

Una donna possiede in sé,
spirito di conservazione.
Non si lascia blandire
dai discorsi bellicosi.
E difende instancabile persino
- l’albero storto del cortile -

Siena, marzo 1986
M.Teresa Santalucia Scibona

A WOMAN IS ONLY A WOMAN

( in memoria di B,Brecht )
A trespassing sun lingers
on the apple’s topmost bough
like you between my sheets
still warm with passion’s afterglow .
Carnal possesion knows
no union of the soul.

Kindly, I lend an ear
to your “revolutionary idea”
but too many wounded
are incurably dead
and too many widows’ cheeks
like Osseg’s
are worn smooth with weeping.

A woman’s heart
wants to sustain, not beat
anything down -isn’t to be seduced
by speech that’s bellicose
tirelessly tries to keep
the crooked tree outside in the court- yard

Siena, 8 March 1986





Articolo tratto da: Scibona - http://www.scibona.org
URL di riferimento: http://www.scibona.org/index.php?mod=read&id=1094889431