logo
Menu Menu
Home
Archivio News
Forum

Block Servizi
Segnala News
Ricerca
Headlines
Backend

Block sezioni_del_sito
Poesie
Giornale di Bordo
Poesie in Francese
Poesie in inglese
Poesie religiose
Poesie ironiche
Bibliografia
Curriculum
Eventi artistici
Eventi Letterari
Musica e Teatro
Testimonianze critiche

Block Cerca





Block Statistiche
Visite:
Statistiche
counter create hit
View My Stats

Block Siti_consigliati
Angela Corbini
GIF animate
google
Guida ai vini italiani

Block Validato

Read "UN VORTICE DI SPERANZA"
poesie.pngIl testo: " UN VORTICE DI SPERANZA"
come tanti altri, è dedicato all'amata
CONTRADA DELLA TORRE,
al bravo Pittore FRANCESCO MORI,
all' impavido Fantino B R I O
agli infaticabili Dirigenti, sempre attivi per carpire il fatidico "CENCIO" per il glorioso RIONE SALICOTTO, il 2 luglio 2015, come il Capitano Dr. PAOLO CAPPELLI,
il Dr. PIER LUIGI MILLOZZI, ( mi ha richiesto l'elaborato) e quindi a nome di ogni componente della nostra storica Contrada.
Segue la Composizione:-




UN VORTICE DI SPERANZA
“ Giammai con timore.”
Jorge Luis Borges

All’amata Torre, a Francesco Mori, a Brio,
al Capitano Dr. Paolo Capelli, al Dr. Pier Luigi Millozzi,
a nome di ogni componente della Contrada.

Finito il rito della sbandierata
col rullio sincopato dei tamburi,
le chiarine pervadono la piazza.
Religioso il silenzio della folla
nella febbrile conchiglia.
Dopo la snervante partenza,
la mossa finalmente è buona.

Si scioglie la subdola tensione
dei nervosi destrieri, che schivano
gli urti perniciosi dei colonnini.
Scatto bruciante alla seconda curva
di San Martino. Mirabile accoppiata
di fantino e cavallo sul tufo violento,
bersagliati dalle rudi nerbate,
pur d’abbracciare un sogno.

Canta il prode fantino col suo Drappo
in mano, l’inno gaudioso, per la gente
indomita del Rione Salicotto.
Incollato al dorso di Morosita Prima,
l’eroico Andrea Mari
ha sperato in cuor suo, di far doppio
cappotto in onore della dolce Maria.
La Mamma veglia in quel di Provenzano
col Suo primato d’amore, sull’avverse
sorti del popolo senese.

La mia valorosa Contrada, nutre
figli dall’anima bruciante, d’una fiera
passione assetata d’infinite vittorie.
Lieti beviamo il rubro vinello
della cosmica gioia.
Brindiamo insieme nei tersi calici
le future memorie della Torre,
incluse nell’epica storia.

Siena, lunedì 10 agosto 2015
Maria Teresa Santalucia Scibona





Commenti | Aggiungi commento | Stampa
Block Calendario
Data: 17/07/2019
Ora: 15:29

Block Login
Nome utente:

Password:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!


Powered by FlatNuke-2.3 (viper) © 2003-2004 | Site Admin: Maria Teresa Santalucia Scibona | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.