logo
Menu Menu
Home
Archivio News
Forum

Block Servizi
Segnala News
Ricerca
Headlines
Backend

Block sezioni_del_sito
Poesie
Giornale di Bordo
Poesie in Francese
Poesie in inglese
Poesie religiose
Poesie ironiche
Bibliografia
Curriculum
Eventi artistici
Eventi Letterari
Musica e Teatro
Testimonianze critiche

Block Cerca





Block Statistiche
Visite:
Statistiche
counter create hit
View My Stats

Block Siti_consigliati
Angela Corbini
GIF animate
google
Guida ai vini italiani

Block Validato

Read RECENSIONE DI MARINA FERRARIO
testimonianze_critiche.pngRingrazio l'amica MARINA FERRARIO per la chiara e incisiva recensione pubblicata sul settimanale
di Treviglio(Bg).il Popolo Cattolico. Direttore:Amanzio Possenti, di sabato 8 Ottobre 2012 a pag.3, sulla mia silloge poetica:
Codice Interiore 2012 - Cantagalli Editore.
segue recensione...


Treviglio (Bg), dal settimanale “il Popolo Cattolico” sabato 8 settembre 2012 pag.3
Recensione di Marina Ferrario
032codice interiore / red


‘Codice interiore’, la nuova raccolta poetica
di Maria Teresa Santalucia Scibona
nostra collaboratrice

“Inquieta l’anima, / avida di pensiero / muove l’indagine / sugli effimeri giorni / ipotecati dalla sorte, / nella fatale attesa / che l’involucro esterno / si schiuda all’aspra terra / e lo spirito alato / spazi in liberi cieli”. I versi giungono come un vento leggero, dopo una frase rivelatrice: “Non ha il senso vero della vita chi non abbia il senso vero della morte”, portando l’essenza del canto poetico e la grazia lieve di Maria Teresa Santalucia Scibona, nostra collaboratrice residente a Siena.
‘Il mio terreno limite’, lirica composta nel 1980, fa parte del ‘Codice interiore’, una nuova raccolta di canti pubblicata per Cantagalli Editore. Il volume, con la copertina della pittrice fiorentina Paola Imposimato, include i poemi composti dalla poetessa senese negli ultimi trent’anni, presentati da due lettere di mons. Antonio Riboldi, Vescovo Emerito di Acerra, e dalla prefazione di Alessandro Fo, docente dell’Università degli Studi di Siena.
La nuova raccolta contiene forse i carmi che meglio esprimono l’anima di Maria Teresa Santalucia Scibona, la scintilla divina, il suo anelito spirituale, i più vicini alla visione trascendente dell’umana quotidianità. Con appassionato entusiasmo, la poetessa della grazia dischiude i segreti dell’essere; rivela la verità che nasce dalla sofferenza, “sintesi estrema dell’anima. / Grido silente / percepito solo da Dio”; sfiora senza smuoverlo il fulcro dell’equilibrio etico ed estetico, fondato sull’accoglienza gioiosa di un miracolo sostanziale: la vita, in tutto il suo accidentato percorso esistenziale. La libertà del suo spirito, salda guida interiore, la fede profonda e la speranza imperitura hanno dato vita a un codice interiore, “ossigenato al turchese del cielo”. La poesia di Maria Teresa Santalucia Scibona tocca, senza spezzarlo, il cuore della bellezza, l’eleganza e la sapienza di un mondo dove volti, gesti e pensieri sbocciano come fiori in un giardino.
Il lettore accoglie con gioia e beatitudine il dono di atmosfere sottili e suggestive, capaci di condurlo nell’incanto dell’essere, tra la gioia di un salmo e l’invocazione accorata di una preghiera pronunciata nel nome del Risorto, che “nel cielo incupito, fra scherni e beffe, sparse per tutti il sangue
dell’Alleanza”
. Maria Teresa Santalucia Scibona, anche in questa raccolta, riveste la parola di una creatività nuova, chiave di lettura per un’altra dimensione, traboccante d’amore grazie al vento gentile dello Spirito, lo stesso che ha posato il suo tocco sulle anime dei Santi, a cui la poetessa dedica numerose composizioni: “Francesco il fraticello, / dall’occhio ardente / libero come il vento”, “Monna Caterina, fiammella accesa / con l’olio dello Spirito”.
La parola svela il mistero delle cose, il loro cuore sacro, liberandolo da un’indicibile sofferenza, così che leggero possa “inghirlandare di voli” anche le mura di Gerico, diffondendo “sull’arido lembo di terra” il “Verbo della riconciliazione”..
Coloro che desiderassero scoprire o rinnovare l’appuntamento con la poesia di Maria Teresa Santalucia Scibona potranno trovare alcune copie del ‘Codice interiore’ presso la Redazione de ‘Il Popolo Cattolico’, a offerta libera: tutto ciò che verrà raccolto verrà devoluto alle opere buone di Padre Pio.
Marina Ferrario



Commenti | Aggiungi commento | Stampa
Block Calendario
Data: 21/03/2019
Ora: 15:54

Block Login
Nome utente:

Password:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!


Powered by FlatNuke-2.3 (viper) © 2003-2004 | Site Admin: Maria Teresa Santalucia Scibona | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.