logo
Menu Menu
Home
Archivio News
Forum

Block Servizi
Segnala News
Ricerca
Headlines
Backend

Block sezioni_del_sito
Poesie
Giornale di Bordo
Poesie in Francese
Poesie in inglese
Poesie religiose
Poesie ironiche
Bibliografia
Curriculum
Eventi artistici
Eventi Letterari
Musica e Teatro
Testimonianze critiche

Block Cerca





Block Statistiche
Visite:
Statistiche
counter create hit
View My Stats

Block Siti_consigliati
Angela Corbini
GIF animate
google
Guida ai vini italiani

Block Validato

Read  "INDIZI DI PRIMAVERA "
poesie.png Il testo poetico è dedicato all'amabile amico, napoletano GIUSEPPE BILOTTA.
Noi ci conosciamo solo nell'anima, con un rapporto epistolare e di stima,che dura negli anni.
Giuseppe è un uomo eclettico: è poeta, scrittore, critico d'arte, studioso di Letteratura Francese, ha scritto note critiche e saggi su La Rochefoucauld, Flaubert, Verlain, Breton, Apollinaire e tantissimi altri autori. Lascio ai lettori il gusto di cercare ed esplorare il suo folto e importante curriculum......


INDIZI DI PRIMAVERA
( a Giuseppe Bilotta )

Si erge spavaldo il cavo stelo
a frangere lividi rigori.
L’inverno, dispiega sulla fulva
terra splendidi artifici.
Nel gioco astuto delle alternanze
esili boccioli bruciati
dal fiato aspro del vento,
più non avranno trepidazioni
d’amore, né sveleranno alla luna
i sogni acerbi della fioritura.
Al primo sentore di primavera
si schiudono i petali rosa cipria
del selvaggio elleboro. Bisbigliano
a marzo rissoso che non offuschi
con le sue intemperanze
le blande vampe del prodigo sole.

Amico, nella mente smemorata
non si placa il febbrile turbinio,
né si spiana la ruga corrucciata
nella vizza fronte.
E’ precipitoso il declino, e se fosse
l’ultima occasione di un incontro ?
La sosta breve del mio impervio
viaggio? In quali Campi Elisi
s’intreccerebbero i nostri spiriti?
Come assemblerei il tuo nome
ad un volto sconosciuto?
Mentre distillo da minime gioie
opache privazioni e desideri negati,
si scioglie la temuta perplessità.
Tramuto randagi pensieri
in messaggeri alati,
per riferire al sopraffino scriba
i dialoghi dell’anima ,assopiti
sotto un piumino di foglie,
nel muschio vellutato del giardino.

Siena, 2 / febbraio/ 2000

M. Teresa Santalucia Scibona

Dal volumetto “Il Viaggio verticale”- I luoghi dell’anima affetti e pene d’amore
I quaderni della valle n. 27 - Edizioni di Emilio Coco



Commenti | Aggiungi commento | Stampa
Block Calendario
Data: 24/03/2019
Ora: 15:00

Block Login
Nome utente:

Password:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!


Powered by FlatNuke-2.3 (viper) © 2003-2004 | Site Admin: Maria Teresa Santalucia Scibona | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.