logo
Menu Menu
Home
Archivio News
Forum

Block Servizi
Segnala News
Ricerca
Headlines
Backend

Block sezioni_del_sito
Poesie
Giornale di Bordo
Poesie in Francese
Poesie in inglese
Poesie religiose
Poesie ironiche
Bibliografia
Curriculum
Eventi artistici
Eventi Letterari
Musica e Teatro
Testimonianze critiche

Block Cerca





Block Statistiche
Visite:
Statistiche
counter create hit
View My Stats

Block Siti_consigliati
Angela Corbini
GIF animate
google
Guida ai vini italiani

Block Validato

Read QUASI UN TESTAMENTO
poesie.pngLa composizione è stata scritta, prima di partire per
Marsiglia, dove ho subito quattro operazioni agli arti inferiori. Sono infinitamente grata ai miei figli, che mi hanno amorevolmemte assistito durante questi lunghi anni e hanno reso la mia penosa malattia, più sopportabile.

QUASI UN TESTAMENTO

Mie care figlie,
che per lunghi anni
aveste il tormentato peso
del mio tramonto;
voi uniche primavere
del precario vivere.
Col sorriso innocente
di bimbe diluiste le pena,
la mia stanca impazienza.
A stento trattenevo il pianto
che trafigge l’anima e l’ansia
irragionevole e la mestizia
di incepparvi i sogni.

Mie rondinelle,
costrette a voli bassi
a cieli limitati.
Volevo regalarvi favolosi
eldoradi festonati di stelle
e lune colorate e nuvole
di zucchero filato.
Invece, come in simbiosi,
questo crudo dolore
di giorno in giorno invischia
le membra rattrappite.

E di questo relitto alla deriva
solo lo spirito tiene salda la rotta.
Magra è la pesca
“dell’avere” dopo la tempesta.
Un amore infinito è la sola
ricchezza che vi lascio,
nelle maglie smembrate della rete
e qualcosa di me, la tenerezza.
Siena, 1979

M.Teresa Santalucia Scibona

Dal volume : IL MIO TERRENO LIMITE - (1984)



Commenti | Aggiungi commento | Stampa
Block Calendario
Data: 22/01/2019
Ora: 14:19

Block Login
Nome utente:

Password:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!


Powered by FlatNuke-2.3 (viper) © 2003-2004 | Site Admin: Maria Teresa Santalucia Scibona | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.