logo
Menu Menu
Home
Archivio News
Forum

Block Servizi
Segnala News
Ricerca
Headlines
Backend

Block sezioni_del_sito
Poesie
Giornale di Bordo
Poesie in Francese
Poesie in inglese
Poesie religiose
Poesie ironiche
Bibliografia
Curriculum
Eventi artistici
Eventi Letterari
Musica e Teatro
Testimonianze critiche

Block Cerca





Block Statistiche
Visite:
Statistiche
counter create hit
View My Stats

Block Siti_consigliati
Angela Corbini
GIF animate
google
Guida ai vini italiani

Block Validato

Read IL CORPO E L'ANIMA
eventi_letterari.pngIn questo mio eterogeneo " Giornale di Bordo",invece delle solite poesie, oggi voglio esprimere le mie considerazioni sui valori del corpo e dell'anima. Naturalmente le mie riflessioni sono criticabilissime,ma il libero arbitrio che ciascuno di noi possiede,mi permette di pensare e di vivere secondo i miei principi morali, purchè essi non danneggino gli altri

IL CORPO E L’ANIMA

Oggi il mondo sembra omologato e dominato dalla civiltà dell’immagine, il corpo
è il momento che segna la nostra immediata visibilità. Il corpo ha un proprio linguaggio,
con esso noi esterniamo agli altri il nostro affetto, il nostro amore con segni visibili e tangibili come un bacio, una carezza , il dono di un fiore che riteniamo gradito per
l’altro.
L’attuale civiltà è incentrata ed ossessionata dalla bellezza scultorea del corpo
e molti dedicano ad esso, tempo, fatica e cure costose per essere gradevoli ed
accettabili, perché si illudono che solo se saranno esteticamente belli saranno anche amati.
Ma se ci soffermiamo a riflettere dobbiamo convenire che il muscolo sodo e
tornito, il viso levigato o le gambe lunghe e seducenti, non costituiscono la vera
essenza di una persona. In realtà il fascino che non teme l’usura del tempo è
l’interiorità dell’essere, ossia il suo cuore, la sua coerenza, la sua affidabilità,
il suo pensiero, il suo amore ,la sua volontà ,tutti elementi astratti che non sono
palpabili e corporali, ma solo percepibili dalla squisita sensibilità dell’anima..
Ogni creatura anche la più repellente (o divenuta repellente come me per
la malattia), è una persona unica ed irripetibile, con una sua storia, con propri talenti
e sentimenti e come tale è da salvaguardare e da non emarginare.
Ogni essere è una creatura di Dio creata dal Suo amore con un preciso progetto
e quindi l’uomo è una creatura di amore, capace di ricevere e donare amore.
Per l’ottica divina, nessuno è inutile, poiché Egli ha siglato la Sua indelebile
impronta sul nostro essere.
E’ quindi necessario imparare ad accettarsi per come realmente siamo con i nostri limiti, i nostri difetti, i nostri pregi. In un mondo così esasperatamente competitivo,
la vulnerabilità è la nostra dimensione più difficile ,perché possiamo essere feriti e possiamo essere oggetto di soprusi e violenze .
Così tutti pecchiamo di omofilia, ignoriamo i diversi e cerchiamo solo chi è uguale
a noi .
Abbiamo paura di amare ,di metterci in gioco, di soffrire inutilmente e rendiamo
il nostro cuore duro e invulnerabile per non farci coinvolgere dai sentimenti.
Padre Turoldo giustamente diceva che più ama>.
La via dell’amore fa soffrire ed è lastricata di rinunce .Saper amare vuol dire
andare verso l’altro, verso l’emarginato, il diverso, lo straniero, S. Caterina diceva che "non erano i chiodi che tenevano Cristo sulla croce, ma il Suo amore per noi".
Più che dire ,che parlare, bisogna cercare di essere ( le cose non parlano eppure sono, esistono). Bisogna imparare ad essere se stessi, valorizzando quel poco o tanto di
buono che il Signore ci ha donato .
E’ quindi importante sapere ciò che ciascuno riesce a fare al meglio delle sue potenzialità. E’ inoltre necessario avere fede in noi stessi per poter superare
senza traumi, le dure sconfitte che la vita ciclicamente ci impone.
Tutti purtroppo prima o poi, dobbiamo fare i conti con il dolore fisico o con le
ferite dell’anima.
Potrebbe sembrare un paradosso, ma questa durissima disabilità mi ha dato un
salutare distacco dagli eventi e dalle effimere cose. Mi ha restituito il senso della
vita, facendomi rispolverare ciò che è veramente essenziale, come la gerarchia
dei valori che salvaguarda l’intangibile dignità dell’essere umano.
Il dramma della nostra progredita società è determinato dalla carenza di un
amore vero e duraturo, spesso ci accontentiamo di un modesto surrogato che non
riesce ad appagare le esigenti aspettative del nostro cuore.
< Là dove l’amore perde il suo valore, la vita perde il suo sapore. >.
L’amore è il motore più potente che esista, sa rendere tutto possibile e realizzabile
anche il progetto più difficile.
Quando siamo innamorati riusciamo a vedere il mondo con più ottimismo, vogliamo
migliorarlo, costruire per il nuovo nucleo e per i figli, un nido sicuro, più bello e non
pensiamo a distruggere quanto ci circonda.
Un altro importante valore è quello di essere sinceri con noi stessi e con gli altri,
di cercare con ostinazione lo splendore della verità che ci rende liberi, consapevoli
del fatto che "la verità che non costa nulla è una menzogna" .
Cartesio sosteneva "il conoscere la verità è una grande perfezione, anche se
essa è a nostro svantaggio".
Vi è poi il valore della speranza tenace ed ardita ,che riesce a lenire ogni possibile disperazione, che non si spegne quando il mondo ci crolla addosso, certi del fatto
che il disegno progettato da Dio per noi, Egli lo porta sempre a compimento.
Il Signore è fedele, paziente e non ci delude mai, il Suo perdono è illimitato anche
se le nostre azioni sono incoerenti, i nostri dubbi e le ripetute infedeltà Lo offendano profondamente.
E’ bello coltivare la speranza di attendere la gloria di Cristo ,il giorno in cui tutta
l’umana sofferenza sparirà. Dopo la mia cruda esperienza ritengo sciocco tradire
Gesù e barattare la mia anima per pochi istanti di effimera gioia.
Infatti iI tempo è solo un soffio di vento.
Almeno per me, è molto importante il valore salvifico della sofferenza, mi rifiuto di pensare che l’immenso dolore del mondo sia inutile e gratuito.
Considero il dolore un valido passaporto per l’eternità, una moneta celeste di
scambio, un euro molto speciale per accedere al Paradiso in compagnia di coloro
che hanno condiviso gioie e dolori.
Come madre poi, lo considero un prezioso parafulmine per i miei figli e per le persone che amo, offrendo giornalmente un po’ dei miei dolori, affinché i mie cari siano sani,
e possano fruire di una vita serena e dignitosa.
(del resto ogni donna soffre quando partorisce, ma dopo si rallegra del felice evento).
Non voglio dimenticare il valore dinamico della fede, che non è né sentimento,
né ragione, ma è essenzialmente volontà, è una scelta sofferta di credere malgrado
tutto.
Noi non possiamo vivere senza fede, la fede naturale circonda la nostra breve esistenza, (affidiamo la nostra vita ad un treno ,sperando che ci porti a destinazione, abbiamo fede nei nostri amici o nella squadra del cuore, ci fidiamo delle banche,
dei partiti auspicando che curino i nostri interessi...anche se spesso tale fede è
immeritata e mal riposta….)
Molti ricercano il dono della fede divina quando sono in estrema difficoltà, è
successo anche a me quando la mia giovane vita è stata stravolta improvvisamente
da una paralisi progressiva. I miei figli erano piccoli ho dovuto lasciare il lavoro e
tutte le attività che amavo. Dopo molte ribellioni per un evento che ritenevo crudele
ed ingiusto, ora ho imparato a fidarmi di Dio e della Sua profetica parola che dice:-
< Grazie alle sue ferite noi siamo stati guariti> Isaia 53,5

Ciò che affermo, può sembrare una smaccata contraddizione, infatti a livello fisico
la mia infermità è lampante, ma spiritualmente sono guarita, le mie laceranti ferite
interiori sono tutte rimarginate. Malgrado i numerosi e pesanti problemi che assediano e
limitano la mia vita di disabile, io vivo serena e fiduciosa. Ogni giorno riesco a
trovare qualcosa di bello che appaghi il mio spirito e per il quale valga la pena vivere
Nulla ormai può spaventarmi. Ho poi il conforto della preghiera, valore insostituibile,
vaso comunicante per eccellenza, essa è una pila molto potente per mettermi in
sintonia col Signore, per chiedergli, con l’insistenza della vedova…, aiuto per me e
per gli altri.
Spesso la ragione , i terribili fatti di oggi o il sentimento seminano il tarlo insinuante
del dubbio, ma scorrendo la Bibbia leggo la Sua eterna parola e posso constatare l’avverarsi prodigioso di tutte le profezie, quella di Maria ad es. che andando a visitare
nella montuosa e sperduta città della Giudea, Zaccaria e la cugina Elisabetta (che
era in cinta),per opera dello Spirito Santo esclamò nel “Magnificat” :-
”… Ed ecco che fin d’ora /tutte le generazioni mi chiameranno beata./
Poiché grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente, il cui nome è Santo…” (Luca 1,49)
Profezia che si è ampiamente avverata, poiché la Madonna, oggi è venerata e
conosciuta in tutto il mondo.
Del resto, leggendo le vite di grandi santi nel corso dei secoli, tantissime profezie
si sono realizzate, come in una diversa forma di parapsicologia che amo definire “celeste”.
Il Signore quindi, mi ha dato la granitica certezza che se persevero con fede, mi esaudirà :-< Se mi chiederete qualcosa nel mio nome, io lo farò> Giovanni
(14,12-14). Lui, non mi ha mai risparmiato nessun dolore,(fisico, affettivo, spirituale),
ma non mi ha mai abbandonato, dandomi la forza di superare ogni ostacolo.
In un mondo dissipante come il nostro è difficile imporsi di vivere contro corrente. Spesso mi sento come un povero storione del Volga, e capisco che per molti la
fede può sembrare solo una dolce pazzia.
A me questa pazzia è molto congeniale perché mi aiuta a superare tutte le
difficoltà e le grandi disperazioni senza entrare nel tunnel della depressione.
Cosi io vivo nel mondo ,ma non sono del mondo, appartengo a Cristo, mi fido ciecamente di Lui, che per me e per tutti ha detto;-
< Chiedete e riceverete, affinché la vostra gioia sia completa> (Giovanni 16,24)
Ora che sono al tramonto della vita, tale gioia è sempre più vicina……
M. Teresa Santalucia Scibona


Commenti | Aggiungi commento | Stampa
Block Calendario
Data: 17/06/2019
Ora: 11:45

Block Login
Nome utente:

Password:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!


Powered by FlatNuke-2.3 (viper) © 2003-2004 | Site Admin: Maria Teresa Santalucia Scibona | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.